Grazie di avere visitato il nostro sito Internet.
Questo sito è riservato ai professionisti sanitari.

Une professionnelle de santé en train de travailler

Je suis un·e professionnel·le de santé

Un patient est au téléphone

Je souhaite accéder au site "patient"

Polveri d’osso – BIOBank

Banner_Dentale-Maxillo Facciale BIOBank

Grazie al trattamento esclusivo Supercrit®, le polveri d’osso allogenico BIOBank sono altamente idrofile

Quindi, una volta reidratate, la coesione tra i singoli granelli d’osso consente di applicarle facilmente sul sito di innesto.

Scopri la procedura Supercrit® e i suoi vantaggi.

 

LA GAMMA

La polvere d’osso allogenico BIOBank è disponibile in due versioni:

  • polvere spongiosa composta al 100% di particelle d’osso spongioso di due granulometrie: “S” ovvero 0,5 mm e “L” ovvero 1 mm,
  • polvere cortico-spongiosa composta per il 50% di particelle d’osso spongioso e per il 50% da particelle d’osso corticale per un riassorbimento più lento, disponibile esclusivamente in granulometria “S”.

Le polveri sono disponibili in barattolo e in siringa preriempita (ad eccezione delle polveri spongiose di granulometria “L”).

LE INDICAZIONI

Le polveri d’osso BIOBank, sottoposte al trattamento Supercrit®, sono indicate in caso di:

  • riempimento perimplantare,
  • riempimento post-estrattivo,
  • riempimento di sacca cistica,
  • riempimento delle lesioni angolari parodontali,
  • riempimento per rialzo sinusale,
  • aumento del volume osseo tramite rigenerazione ossea guidata.

 

UTILIZZO

Barattolo di polvere d’osso allogenico BIOBank

La polvere d’osso in barattolo può essere reidratata direttamente all’interno del contenitore con una soluzione sterile di cloruro di sodio allo 0,9%, che favorisce la coesione dei granuli di polvere e semplifica le manipolazioni.

Il formato siringa consente il trasferimento asettico della soluzione sterile di cloruro di sodio allo 0,9%, grazie al connettore luer lock in dotazione. Si consiglia di attendere qualche minuto per ottimizzare la tenuta dell’innesto.

TRACCIABILITÀ DEGLI INNESTI ALLOGENICI

Ogni confezione contiene i documenti seguenti:

  • documento identificativo dell’innesto : da archiviare all’interno della cartella clinica del paziente,
  • scheda dell’impianto : da rinviare debitamente compilata e firmata alla società BIOBank.

Questo potrebbe interessarti